Schloss Velden - Il Castello sul Lago di Wörth, Austria (Italian)

Schloss Velden - Il Castello sul Lago di Wörth, Austria (Italian)
Author

Andreas Augustin

Pages

106

Photographs
Illustrations

138 historic and contemporary photographs and illustrations; Cover picture by Manfred Markowski, Photography by Robert Reck & Martin Rauchenwald

Leather-bound edition

No

Binding

Hardcover with dust jacket

ISBN

978—3—900692—33—9

Size/Weight

245 x 235 mm

Also available in

German

Related Hotel

Price: € 33.00

Add to cart

Costruito come Castello dei Khevenhüller, alla fine del 19° secolo divenne un tempio della villeggiatura prima di trasformarsi in un paradiso delle vacanze per tutto l’anno. Questa è la storia di uno dei più famosi hotel Europei.

Villeggiatura

Chi non pensa a Zweig, Schnitzler, Thomas Mann, ai saloni dei Grand Hotel alpini, alle radure dei boschi d’abeti e ai rami di salici che si riflettono nei laghi di montagna? Il tuffo in acqua dal trampolino di 3 metri, il vento nei capelli, la vela che sbatte rumorosamente al vento durante la virata. Alle passeggiate sul lungolago, ai timidi sguardi sotto agli ombrelloni inclinati, la signorina, il signore. Il primo bikini, l’odore di crema solare, una scottatura.

Un bacio fugace chesi percepisce per giorni. La tracciadi profumo su un fazzoletto di pizzo. Gli scrittori assorbivano l’atmosfera come una spugna un liquido prezioso, i pittori erano incantati dall’ “altra” luce, i compositori origliavano i suoni della natura. I realisti diventavano entusiasti, i timidi acquistavano coraggio e i sedentari marciavano nella natura.

Gli scenari di queste azioni cambiavano poco. Si potevano trovare sui laghi alpini, sulla spiaggia, nei paesi di montagna, nel Salzkammergut, sull’Adriatico. Erano i centri del mondo per i villeggianti di ieri e sono le chicche dei viaggiatori di oggi. Ormai il rito del tè delle cinque è stato sostituito dagli aperitivi, le buie sale da ballo di una volta dalle discoteche. Da Abbazia a Pörtschach, da Rimini e Porto Rosz ad Altaussee, la villeggiatura si diffonde come una sensazione che ormai non si limita più all’estate, ma per 365 giorni all’anno ci fa raggiungere quella calma che è preludio al vero rilassamento.

Ci s‘incontra.

Andreas Augustin

presenta

I PIÙ FAMOSI HOTEL DEL MONDO

Schloss Velden

Grazie per il gentile sostegno a Willibald Kollmann che ha fatto nascere questo progetto, a Kurt Mahnert che lo ha accudito, ai nostri padroni di casa a Velden Henning e Nadine Reichel e al nostro cuoco Silvio Nickol.

Grazie allo scomparso Governatore del Land Jörg Haider, al Sindaco di Velden Ferdinand Vouk, ai due archivisti del Comune Karl Frick e Hans Viertler e a Peter Günzl della Veldner Zeitung.

Inoltre, in ordine sparso a: Bernhard Pichler-Koban (Veldener Tourismus GmbH), Isabella Berk, Florian Wolf, Carsten Behr, Martin Schellenberg, Katja Schulze, Axel Bethke, Brigitte Gruber, Petra Nestelbacher, Alex Obertop, Heidi Unger, Dominik Bornewasser, Mario Sonnleitner, Thilo Drais, Katja Hasselkus, René Assinger, Stefan Unterlader, Ondréj Kovar, Sunny e Melanie Sweetman (“Food should be fun!”), all‘oste del Bacherl Erich Schwarz, a Robert e Renate Kenney, Karl Wlaschek, a Peter Silling, Richard Sparakowski, Karin Bolesch, Marina Bassino-Augustin e Gerhard Petrowitsch.

Grazie anche allo staff della Capella, in particolare a Horst H. Schulze, Peter Schoch, John Drake.

Ricerche negli archivi del Comune di Velden: Mag. Carola E. Augustin

Copertina e illustrazioni: Manfred Markowski

Fotografica: Martin Rauchenwald, Robert Reck, Helge Bauer, Studio Palliardi

Immagini storiche: Famous Hotels Archives, Archivio del Comune di Velden, collezione privata del prof. Sebastian Unrath’s, PANOVISION, Architektur und Virtual Reality Heimo Kramer

Assistenza Tecnica: fotohorst Klagenfurt

Tutti i dati storici sono stati ricercati e raccolti nel corso delle ricerche in base a criteri generalmente validi con lo scopo dichiarato di trasmettere una panoramica storica generale e il più possibile gradevole. Di conseguenza, quest‘opera non ha alcuna pretesa di completezza. Voglio ringraziare di cuore la direzione dell‘hotel che ha deciso con grande coerenza di attenersi ai fatti storici, invece di dare credito a miti e leggende metropolitane che forse sarebbero stati più vantaggiosi dal punto di vista promozionale.

L’intera opera, ivi compresi la copertina, la fascia, le cartoline allegate e i segnalibro, è protetta da copyright. In particolare è vietata qualsiasi forma di memorizzazione con sistemi elettronici o di distribuzione attraverso una rete. L’utilizzo, sotto qualsiasi forma, di parti dell’opera, potrà avvenire soltanto previo consenso scritto dell’autore.

Potete richiedere in qualsiasi momento i dati digitali per le pubblicazioni, contattando [email protected] © Andreas Augustin 2009
© THE MOST FAMOUS HOTELS IN THE WORLD
Italiano: Traduzione di Nicoletta Contardi
Edizione Tedesca: 978-3-900692-31-5
Edizione Inglese: 978-3-900692-32-2
Edizione Italiana: 978-3-900692-33-9

e-mail: [email protected] oppure visitate il nostro sito: www.famoushotels.org

Produzione e stampa: www.theiss.at

Design Ramazotti Michelangelo, Milano

Book Now

Booking.com

Publisher's recommendations


 

Dear wonderful Readers; 

It is noteworthy that, contrary to all predictions, interest in good books is not dwindling. It spurs me and my team on to produce better, even more beautiful books. The new edition of THE STRAND (Yangon,Myanmar), for example, receives wonderful readers' feedback — thank you for your notes and mails. METROPOLE HANOI and ORIENTAL BANGKOK were relaunched in brand new edtions. The Oriental book is the first to present the (very) complete list of all authors who had ever visited. It was quite a challenge to compile it.

We dispatch all our books personally autographed (as you know).

Have a save journey!

Andreas Augustin

aa at famoushotels dot org

"To travel is to possess the world.”

Burton Holmes

(1870, Chicago–1958, Los Angeles)

American traveler, photographer and filmmaker, who coined the term "travelogue"

Most Popular

Grand Hotel d’Angkor

Grand Hotel d’Angkor

At Angkor Wat - like around the pyramids in Egypt - virtually every hotel group of note operates a (sometimes historic) hotel. The most notable...Read More

Ritz Paris

Ritz Paris

First of all, your very own and personal copy of Marcel Proust’s A La Recherche du Temps Perdu. Ask reception to extend your...Read More

Bristol Vienna

Bristol Vienna

  When you read 'originally opened', you know that there is something special about the opening date(s) of a hotel. Well, the...Read More

Oriental Kobe

Oriental Kobe

The Oriental's story begins in 1870, shortly after the opening of Kobe Port to foreign ships. The hotel was of western style, located in...Read More

Le Royal

Le Royal

In 1928, the construction of the Grand Hotel in Phnom Penh was well under way. In late 1923 and early 1924, the construction of a 55-room hotel in...Read More